venerdì 3 giugno 2016 Roma, Italia

Gli Svuotati #1 - Prodotti finiti

Dopo aver visto il post di Caterina ho deciso di inaugurare anch'io la rubrica dei prodotti finiti.
E quindi ecco a voi: Gli Svuotati!

Gli Svuotati #1 - Prodotti finiti

Non sarà una rubrica a cadenza fissa perché tendo a utilizzare tutto fino al completo svuotamento prima di aprire qualcosa di nuovo e questo mi porta a variare pochi prodotti durante il mese e a finirne ancora meno.
E allora perché fare una rubrica del genere?
Perché trovo sia un ottimo modo per scrivere delle micro-review su prodotti che non hanno (ancora) trovato spazio sul mio blog.



Gli Svuotati #1 - Prodotti finiti

Dentifricio alla Menta - Avril:
Questo prodottino è stato una vera sorpresa.
Dopo mesi di dentifrici di fascia medio/alta e portafogli lacrimanti, ho deciso di provare quello Avril alla menta.
Il dentifricio è un prodotto di cui non si può fare a meno e trovarne uno valido a un costo mediamente contenuto non è facile, soprattutto nel mondo eco-bio. Non vi nascondo che spendere 5€ per un dentifricio non mi rende particolarmente gioiosa, e infatti è stato proprio il prezzo a spingermi all'acquisto di questo prodotto; costa 3€ e alla terza confezione posso affermare che non ha nulla da invidiare a quelli tradizionali.
Ha un gusto molto fresco e una texture cremosa ma non pastosa che permette di formare una piacevole schiuma. Non lascia alcuna patina sui denti, è facile da risciacquare e lascia l'alito fresco. È delicato sia su denti che gengive e ha un ottimo potere pulente.
Continuerò a comprarlo all'infinito.





Gli Svuotati #1 - Prodotti finiti



Siero Purificante - Biofficina Toscana:
Ve ne ho parlato qui, non credo ci sia altro da aggiungere. Dopo averlo messo un po' da parte ho deciso di terminare le ultime goccine in questi giorni. Continuo ad adorare la consistenza ma non percepisco benefici tali da motivarne l'acquisto.



Crema Dermopurificante - Antos:
Un prodotto senza infamia e senza lode.
L'ho acquistata in un momento un po' particolare per la mia pelle sperando potesse aiutarmi a ridurre la quantità di impurità ma non ha fatto nulla, semplicemente... nulla.
È una crema bella ricca e densa e so che molte la considerano inadatta alle pelli grasse, miste e impure a causa della presenza dell'olio di mandorle dolci, ma a me non ha creato alcun problema. L'olio di mandorle non è un ingrediente per me comedogeno e non ho subito un aumento di imperfezioni. Il problema è che, a parte fornire un buon grado di idratazione, la crema non ha portato alcun beneficio alla mia pelle, motivo per il quale ho preferito terminarla utilizzandola sulle zone più secche del corpo, come gomiti e talloni.
Non la ricomprerò.




Gli Svuotati #1 - Prodotti finiti


Tonico Astringente - Antos:
Come già detto su instagram, sono una grande appassionata di tonici e idrolati. Adoro la sensazione di pulizia e freschezza che donano al viso e con un gesto semplicissimo riescono ad apportare tanti benefici alla pelle del viso, del corpo ma anche al cuoio capelluto.
Il tonico astringente Antos è stato il mio primo prodotto di questo marchio. Più che dalle proprietà astringenti, sono stata attirata dall'interessante mix di idrolati che questo tonico contiene. Nell'inci troviamo la salvia, il rosmarino e l'hamamelis, tutti ingredienti indicati per la cura di pelli miste, grasse e/o impure. Sulla mia pelle è fantastico, non fa miracoli ma unito a una buona skincare e all'uso della konjac sponge, ho notato visibili miglioramenti.
Ne ho già una boccettina di riserva quindi probabilmente ve ne parlerò in futuro in modo più dettagliato..





Idrolato di Salvia - Biofficina Toscana:
Gli idrolati Biofficina Toscana sono tra i miei preferiti in assoluto. Sono contenuti in packaging pratici e leggeri e disponibili in diverse versioni, alcune delle quali adatte a ogni tipo di pelle.
Grazie alle proprietà stimolanti, rivitalizzanti e normalizzanti, l'idrolato di salvia è particolarmente indicato per pelli acneiche, impure, seborroiche e asfittiche.
Non è tra gli idrolati più delicati e l'azienda ne consiglia l'uso diluito su viso e corpo ma io che ho la pellaccia dura preferisco utilizzarlo puro, vaporizzandolo direttamente sul viso dopo la detersione.
Mi piace aggiungerlo anche allo shampoo per rinforzare i capelli.
È un prodotto che mi piace molto e che continuerò ad acquistare.
Unica nota negativa: al contrario del fratello alla lavanda, questo idrolato non è fornito di spruzzino quindi bisogna travasarlo in un altro contenitore per poterlo vaporizzare.




Gli Svuotati #1 - Prodotti finiti


Crema mani burro di karité - La Saponaria:
Sicuramente un #maipiùsenza
Questa crema mani La Saponaria è strepitosa. Lascia le mani soffici e vellutate anche durante gli inverni rigidi.
È perfetta per mani molto esigenti, secche e magari segnate dalle temperature fredde; grazie al 15% di burro di karité e altri attivi come olio extravergine d’oliva, olio di aragan, aloe vera, proteine del grano, oli essenziali di rosa damascena e legno di rosa, questo prodotto garantisce morbidezza e splendore!
Si tratta di una crema molto ricca e va dosata con estrema attenzione perché piena di oli; andandone ad applicare più del necessario può risultare eccessivamente unta.
Ne basta pochissima per rendere morbide le mani e proteggerle dal freddo; un barattolo da 60grammi mi è durato quasi 6 mesi.
Assolutamente da ricomprare. Mi incuriosisce anche la versione menta e limone.





Gli Svuotati #1 - Prodotti finiti

Shampoo Divino Giuliana - Sezione Aurea:
Con Giuliana non è scattato il colpo di fulmine, abbiamo dovuto imparare a conoscerci prima di iniziare ad amarci.
Durante i primi lavaggi i miei capelli risultavano molto appesantiti e talvolta sporchi, unti. Nessuna diluizione sembrava andar bene quindi ho dovuto sperimentare molto prima di trovare quella adatta alla mia cute. Alla fine ho trovato la pace utilizzando 20/25ml di prodotto e 80ml di acqua, esattamente il doppio rispetto alla quantità di shampoo che solitamente uso, purtroppo riducendo la quantità di shampoo i miei capelli diventano un vero e proprio disastro.
Nonostante la mezza boccetta di prodotto sprecata con le prove, una volta imparato a dosare bene il prodotto i risultati sono arrivati immediatamente e Giuliana mi ha permesso di avere capelli molto lucidi e puliti per 4/5 giorni alla settimana.
Ha un grosso difetto però: fa scaricare davvero velocemente il colore quindi non lo consiglierei a chi ha i capelli tinti.
Io preferisco utilizzarlo solo nelle settimane che precedono la tinta o per far scaricare il colore.




Gli Svuotati #1 - Prodotti finiti

Balsamo alla Melissa - Benecos:
Di questo Balsamo ve ne ho parlato qui.
Ha un odore paradisiaco ma non districa e bisogna utilizzarne davvero tanto, per questo motivo non lo ricomprerò.




Gli Svuotati #1 - Prodotti finiti

Natural BB Cream - Benecos:
Questo fondamentalmente avrebbe potuto essere il prodotto della mia vita: ha un'ottima coprenza (che ricorda più un fondotinta che una bb cream), opacizza che è una bellezza, non richiede l'uso della cipria ed è perfetta anche per coprire piccole imperfezioni. Non è facilissima da stendere perché si asciuga in un battibaleno ma con un po' di maestria e pratica si riesce a stenderla alla perfezione aiutandosi con una beauty blender e un'applicazione a zone.
Tutto bello, vero?
Peccato che le colorazioni disponibili siano solo due e che la più chiara - Fair - sia troppo scura per me, che un fantasmino non sono.
Oltre ad esser scura è anche un po' troppo aranciata. Sembrava leggermente rosata dagli swatch eppure mi dona un effetto Carlo Contiano.
Ho provato ad applicarla anche aggiungendo una parte di crema idratante ma nulla da fare, dovrei diluirla di più e a quel punto si perde anche il vantaggio economico.
Va beh... prima o poi troverò anch'io una bb cream adatta a me! (No, la puroBIO no, sulla mia pelle pesa quanto un mattone).





Gli Svuotati #1 - Prodotti finiti


Addolcilabbra - Alkemilla: Cocco e Liquirizia.:
Ho una vera fissazione per i burrocacao. Li uso tutti i giorni, tutto l'anno, in qualsiasi stagione.
Gli addolcilabbra sono una scoperta relativamente recente, sono usciti più di un anno fa ma io li ho scoperti solo questo inverno.
Cocco e liquirizia sono stati i primi gusti acquistati e li ho amati entrambi. Sono uguali ma non lo sembrano affatto, l'inci infatti è lo stesso per tutti gli addolcilabbra attualmente in commercio.
Cocco è tra i più cremosi provati (insieme a Vaniglia, che vedrete presto in questa rubrica) mentre Liquirizia è il più duro, e mi è sembrato anche il meno idratante. Arrivati alla fine dello stick, quello alla liquirizia ha iniziato a presentare dei piccoli granuli che però non mi hanno impedito di utilizzarlo fino alla fine.
Mi sono piaciuti entrambi e li ricomprerò
Entrambi hanno un odore strepitoso!




Balsamo Labbra Melograno e Marula - Sante Naturkosmetik:
Ultimo, ma non per importanza, il balsamo labbra Sante, uno dei migliori che abbia mai provato.
Non sembra lui dalla foto ma la colpa è del packaging che perde pezzi a contatto con le mani, per fortuna sono riuscita a scattargliene una prima che diventasse... completamente nudo. La trovate qui.
Rispetto agli addolcilabbra è molto più duro ma idrata di più e la sensazione di morbidezza dura più a lungo. Anche questo ha un profumo dolce e delizioso ma assolutamente non stucchevole. In un testa a testa con gli addolcilabbra vincerebbe sicuramente lui per le mie labbra.





E voi avete provato qualcuno di questi prodotti?

Posta un commento

Latest Instagrams

© an inquisitive girl. Design by FCD.